sabato 29 luglio 2017

UNA DIETA DEL CAVOLO

















Sì la dieta del cavolo. Un giorno spunta un collega, del reparto food and beverage appunto, che ascoltando la mia delusione per il fatto che non riesco a fare una dieta che sia una, mi consiglia di cominciare una settimana con la "cabbage soup diet". Siccome lo sconforto era tanto e i chili da perdere pure, aspetto l'ultima settimana di luglio: per una strana congiunzione astrale i figli sono entrambi via al campo dei lupetti e il mio capo assente. Così non devo riempire la casa di cose che piacciono a loro, ma che per me sarebbero una continua tentazione e posso permettermi momenti di vuoto pneumatico al lavoro causati dalla mancanza di carboidrati. Ragazzi la dieta del cavolo funziona. Per forza. Le calorie ingerite sono poche ma a furia di rimpinzarsi di zuppa la fame non c'è e ve lo dice una che ha sempre una grandissima fame. Certo ora che la settimana è finita e che ho perso tanto (tanto, non dico quanto perché ognuno poi perde quello che deve) devo resettare la mia mente su una dieta normale, cercando di mantenere e di perdere ancora, fino al raggiungimento del peso che mi sono prefissata. Che lavoro duro, speriamo sia la volta buona! Incoraggiatemi!!

martedì 4 luglio 2017

STRAWBERRY VICTORIA SPONGE




















Quest'anno compleanno da preadolescente maschio per mio figlio, che a 12 anni ha deciso per un pigiama party tra pochi. Allora più cura nella torta che tanto hai da fare solo quella...ah no c'è la pizza per la sera...i pancakes per la mattina...e poi intrattieni 5 12enni che vogliono solo giocare al computer nell'unico week end piovoso di giugno. In ogni caso mi è venuto in aiuto Goodfood per la torta. Un numero della rivista di qualche anno fa aveva in copertina questa meraviglia che ho più o meno riprodotto. Risultato spettacolare in effetti, gusto semplice, adattissima a feste di bambini. Qui di seguito il link a quella originaria:

Summer Party Cake

INGREDIENTI 

Per le sponge cake
300 gr burro
300 gr zucchero bianco
300 gr di farina bianca
1 bustina di lievito per dolci
i semi di 1 baccello di vaniglia
6 uova

Per la decorazione
1 kg di fragole lavate e tagliate a fettine orizzontali (tranne 10 che terrate intere con il picciolo)
600 ml panna da montare
1 cucchiaio raso di zucchero a velo
1 vasetto di marmellata di fragole di ottima qualità
1 barretta di cioccolato bianco da 200 gr (se lo trovate alle fragole meglio ancora, in questo caso 100 gr bianco e 100 gr alle fragole)
qualche biscotto tipo shortbread inglese
una manciata di meringhette bianche

Preparate 2 tortiere di 22 cm di diametro, imburrate e infarinate e accendete il forno a 180°. Nel mixer mescolate bene il burro e lo zucchero, aggiungete le uova, poi la farina il lievito e la vaniglia. Versate l'impasto suddividendolo nelle 2 tortiere e infornate abbassando a 160° per circa 40-45 minuti. Lasciate raffreddare nelle tortiere e poi sformate e tagliate ciascuna torta a metà.

Montate la panna con lo zucchero a velo e mettete il contenitore in frigo. Sciogliete metà barretta di cioccolato bianco e pucciatevi le 10 fragole intere, tenendole dal picciolo,  che poi riporrete su un foglio di carta forno e in frigo. Spalmate il primo disco di torta con la marmellata, poi con la panna e uno strato di fettine di fragole, coprite con il secondo disco e andate avanti così fino al quarto disco. Su quest'ultimo decorate con fiocchetti di panna, pezzetti di cioccolato bianco, pezzetti di biscotti, meringhette e fragole al cioccolato. Fate riposare in frigo per qualche ora prima di servire.