giovedì 28 maggio 2015

CHERRY ALMOND CAKE

Le prime ciliegie che arrivano se sono liguri sono un po' asprigne, a me piacciono lo stesso, anzi, però se le cuoci in una torta sprigionano quel tanto di dolce che serve. E poi il colore, rosso vivo, lucido, così invitante, insomma avete espresso il vostro desiderio? E' la prima ciliegia della stagione che diamine! Una fetta piccolina di questa torta conta 326 calorie, non è tanto daiiiiii (si vede che sono a dieta?)

INGREDIENTI
200 gr farina bianca
50 gr di farina di mandorle
1 bustina di lievito
200 gr zucchero bianco
125 gr yogurt alla ciliegia
125 ml olio di semi
3 uova
300 gr ciliegie snocciolate

Preparate uno stampo in silicone di 22 cm di diametro e accendete il forno a 180°. In una capiente ciotola mescolate con la frusta farina, mandorle, lievito e 180 gr di zucchero, in un altro bicchiere dosatore o ciotola mescolate bene yogurt, olio e uova, unite i due composti e amalgamante bene. Versate l'impasto nello stampo poi distribuite sopra le ciliegie precedentemente snocciolate affondandole un po' nell'impasto.
Informate per 45 minuti circa, coprendo dopo 20 minuti con un foglio di alluminio perché non bruci in superficie.

lunedì 25 maggio 2015

PICI AI PROFUMI DI CAMOGLI

    Per questa ricetta devo ringraziare un sacco di persone. Anzitutto l'amica che me l'ha suggerita, a sua volta mutuata da un'amica di sua mamma che guarda caso aveva dimora a pochissimi km da dove ho preso le materie prime. Poi mia sorella che ogni anno pianta erbe sempre più profumate nel nostro giardino e le fa crescere con amore. Questi sono i profumi di Camogli: tutti insieme, dosati in modo che nessuno prevarichi sull'altro. E poi il quasi crudo mi esalta. L'olio caldo che sprigiona gli odori...provatela è semplice e meravigliosa.


INGREDIENTI
300 gr pici senesi
500 gr pomodori piccadilly
olio d'oliva taggiasca
sale grosso e fino
erbe profumate: salvia, alloro, rosmarino, timo limone, finocchietto, maggiorana, santoreggia, menta, basilico
aglio
pecorino sardo stagionato

Mettete sul fuoco l'acqua per la pasta in una grossa pentola con il sale grosso. Tagliate i pomodori in 6 e saltateli in padella con pochissimo olio per 2 minuti e mettete da parte Salandoli. Pulite tutte le erbe e tritatele nel minipimer con l'aglio. Nel frattempo avrete buttato i pici che hanno una cottura abbastanza lunga. A 2 minuti dalla fine scaldate l'olio in padella, scolate i pici, buttateli in padella, versate la salsina di pomodori e il trito. Mescolate bene e finite il piatto con alcune scaglie di pecorino.

lunedì 18 maggio 2015

CARAMEL FLEUR DE SEL CHIP BROWNIES

Si sa che nei dolci ci vuole il sale, serve proprio per esaltare la parte dolce (e qui di zucchero ce n'è parecchio). Il fiore di sale è un prodotto meraviglioso, un alimento a tutti gli effetti che fa sparire la funzione di condimento. Anzitutto il colore bianco mare, la consistenza di cristallo sottile, solo a vederlo brillare al sole viene voglia di fare mille piatti. Questi brownies sono una goduria, provateli e mi dite!

INGREDIENTI
85 gr farina bianca
200 gr zucchero di canna
vaniglia (i semini di 1/2 stecca)
50 gr biscotti a pezzetti (oppure noci, nocciole quello che volete)
115 gr cioccolato fondente
85 gr burro
2 uova
caramello pronto chiaro e spesso, circa 100 ml
fleur de sel, circa 1 cucchiaio

Accendete il forno a 160° e preparate uno stampo quadrato imburrato e infarinato (io ne ho uno da minibrownies che mi ha regalato la Nene in silicone che è una figata, ma lo sapete già). Mettete il cioccolato e il burro a sciogliere a bagnomaria. In un'altra ciotola con una frusta mescolate la farina, lo zucchero, la vaniglia e i biscotti. Non appena il composto di cioccolato è pronto, fuori dal fuoco aggiungete le 2 uova. Unite i due composti e versate nello stampo. Cospargete con il caramello come in foto e con pochi flakes di fleur de sel (fate in modo che in ogni boccone ci sia un pizzico di sale, è importante). 



Infornate per circa 20-30 minuti, fate raffreddare completamente e se avete usato lo stampo quadrato, tagliate a piccoli quadratini e servite in una bella alzatina.